Il Tuo Sguardo Mi Fa Paura – marzo 2012

Il Tuo Sguardo Mi Fa Paura

Il tuo sguardo mi fa paura - 17/18 marzo 2012

Ci sono cose che non vogliamo vedere, ci sono persone che vorremmo fare sparire dalla nostra vista.

Ci sono momenti in cui vorremmo non essere guardati, e altri in cui vorremmo essere osservati continuamente ed intimamente. Ci sono situazioni in cui vorremmo indossare un velo in grado di nasconderci al mondo, o nascondere allo sguardo di altri parti di noi.

Lo stage intensivo di teatro vuole essere un momento di riflessione su come uno sguardo può influenzare l’oggetto che viene guardato, su come il mostrarsi allo sguardo degli altri può essere fonte di piacere, d’incanto, di sconforto o d’imbarazzo e soprattutto come il senso della vista può essere esplorato e analizzato nella pratica teatrale.

La negazione e la rinuncia della propria immagine può essere un sacrificio necessario per lasciare un segno nel mondo, e chiudere gli occhi diviene una scelta necessaria per non voler vedere e per (illudersi) di non farsi più vedere. Negarsi agli altri per ritrovare se stessi.

Attraverso la verità e l’autenticità dell’azione teatrale provare a sollevare, almeno di un poco, quel sottile velo di finzione perennemente appoggiato sulla realtà e tentare di comprendere la nostra (metaforica) paura del buio.

Liberamente ispirato alla novella “Il velo nero del pastore” di N. Hawthorne.

 

Stage realizzato in collaborazione con Francesca Bianchi all’interno del progetto dus(T) Formazione e Ricerca nel Teatro del Tempo Presente

Commenti chiusi